Investire in immobili, sfruttando un trend in crescita

2 Comments

Nel 2009, sono stato per la prima volta in Brasile per un viaggio formativo professionale. Nel volo interno tra Salvador e Rio de Janeiro, mi cadde l’occhio su quello che c’era scritto nel poggiatesta: “O Brasil serà a 5 potệncia mundial na pròxima dècada. Qual o beneficio para a sua empresa?” Conoscevo molti dati sul Brasile,infatti a colpirmi non fu tanto la previsione, che ragionevolmente potevo condividere, ma la domanda finale. Avvertì come la sensazione di perdere una opportunità. Sono un sostenitore, fin da tempi non sospetti, che ciò che caratterizza la crescita e lo sviluppo di questi paesi è la velocità ma la domanda scatenò le mie riflessioni tanto da indurmi ad appropriarmi del  “cimelio che ancora oggi conservo ben in vista nel mio studio.
La previsione,si è verificata nella metà del tempo. Oggi il Brasile è la sesta economia mondiale e produce più del 50% del Pil del Sud America.
Il Brasile è il quarto maggiore creditore degli Stati Uniti. Gli investimenti esteri affluiscono al ritmo di 45 miliardi di dollari all’anno: solo la Cina ne attira di più. Il Brasile ha dato la lettera iniziale al nuovo acronimo dei Bric.

Poi c’è la caratteristica più importante che rende il Brasile unico tra i Bric:  è riuscito a usare il boom per ridurre le diseguaglianze, anziché allargarle com’è accaduto in Cina. E’ uno dai pochi Paesi al mondo, dove la distanza tra i ricchi e i poveri diminuisce regolarmente da otto anni. Il Brasile si è conquistato l’ammirazione mondiale, grazie all’invenzione della “Bolsa Familia“, un sussidio diretto alle madri che viene pagato solo se i figli vanno regolarmente a scuola. Funziona, è il migliore antidoto mai inventato contro il lavoro minorile.

A questo punto rimane in sospeso la domanda che c’era scritta nel poggiatesta:
Cosa fare per la propria impresa ?
Come approfittarne ?
 Non voglio far intendere che questo sia il  momento particolare, che non ritornerà mai più dal punto di vista speculativo, per investire in immobili in Brasile ma quello che cerco di esprimere, con i miei post, è il trend di fondo di questo paese, lo dicono i numeri e l’ho visto con i miei occhi.
Proprio in occasione di questo mio primo viaggio in Brasile, conobbi le idee e i progetti  immobiliari di un imprenditore illuminato, che in pochissimo tempo  (e già questa è una impresa) ha realizzato un complesso di ville e appartamenti di lusso nel sempre soleggiato e colorato stato di Bahia con la grande soddisfazione economica e reddituale degli acquirenti.

La più grande ricchezza del Brasile è la crescita sociale della sua popolazione alla quale seguirà la crescita del tenore di vita, la crescita di esigenze secondarie e superflue ….. ricordate cosa è successo a noi nel settore immobiliare dagli anni del boom economico ?

2 thoughts on “Investire in immobili, sfruttando un trend in crescita”

  1. gaiardoni ha detto:

    un mercato da conquistare……

    1. Guido Bartolomei ha detto:

      Certo Pier Giorgio, l’ampiezza del mercato e la voglia di crescere che ha questo popolo, lo rendono un mercato molto molto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.