Immobili,  Mercato

Trasforma la tua “socialità” in reddito senza vendere !

Posso creare reddito dal mio essere social?

Posso ricavare reddito dalle mie “connessioni”?

La risposta è SI !

Per ipotizzare il futuro,bisogna conoscere il passato.
La situazione immobiliare oggi, presenta un “costruito” enorme in molte parti del mondo.
In Italia, più di 7 famiglie su 10,sono proprietarie dell’abitazione in cui vivono.
Le famiglie che possiedono la casa in cui vivono sono il 72,1%, quelle in affitto il 18% ,mentre il restante 9,9% usufruisce dell’abitazione dove risiede a titolo gratuito o a titolo di prestazione di servizio (Fonte:dati definitivi del 15° censimento Istat).
Non è difficile ipotizzare un continuo rallentamento del nuovo e un discreto aumento del ristrutturato.
Questo mutamento del mercato, per forza di cose, avrà notevoli ripercussioni sul settore distributivo e in quello progettuale.
Il settore distributivo Italiano e Europeo, comprendente anche il settore per il risparmio energetico e quello prettamente tecnico, subirà un a netta distinzione fra rivenditori di materiale di pregio e i rivenditori di materiale economico.
Un investimento sul risparmio energetico o su materiali tecnici, se lo potranno permettere soltanto le persone che hanno da investire, ne consegue che quella che fino a poco tempo fa era considerata la classe media, ne viene automaticamente esclusa.
Fatte queste premesse, troveremo sul mercato dei prossimi anni una distribuzione capillare di prodotti economici mentre quella dei prodotti di pregio si farà più rarefatta e magari concentrata nella grandi aree urbane,dove il bacino di utenti gli consentirà un ritorno economico tale da mantenersi in vita.
Questo riposizionamento di tutta la filiera distributiva, costringerà i produttori a comunicare direttamente con i potenziali clienti, togliendo questo compito ai distributori.

Guido bartolomei- crea reddito

Nel mondo dei professionisti, si sta verificando sempre più di frequente, la necessità di unirsi, di fare studi associati con l’idea di ridurre i costi e magari partecipare a grossi appalti che per le logiche di mercato sopra esposte, saranno sempre meno. Logica vorrebbe che si rivolgessero, al mondo della ristrutturazione, magari predisponendo nel progetto interventi successivi di cablaggio o di risparmio energetico,in funzione della disponibilità futura della committenza.
I cambiamenti in atto, richiedono innovazione fantasia e capacità di immaginare il futuro.
Rimanere nel limbo, aspettando una illusoria ripresa, potrebbe rivelarsi drammaticamente pericoloso.

Come può svilupparsi una nuova forma distributiva? Cambiando la forma della distribuzione!

La fornitura ritorna nelle mani del produttore.

Se sei interessato a trasformare la tua “socialità” in reddito senza dover vendere, contattami.

Consulente aziendale. Head Hunting. Property Finder.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.