Estero,  Immobili,  Mercato

Nel rating eurozona, sono solo tre le triple A.

Ora non c’è più neanche l’alibi del rating, per investire in immobili all’estero, dove le prospettive economiche future sono ben altre rispetto alle nostre.

“Colpo di scena nell’Eurozona. Un Paese giudicato “virtuoso” va giù nel giudizio di una delle agenzie di rating, uno dei Pigs invece risale a sorpresa. Standard & Poor’s taglia infatti la tripla A dell’Olanda, portando il rating sovrano ad “AA+”. L’outlook è stabile. Ora in Europa restano con la tripla A solo Germania, Lussemburgo e Finlandia.

La decisione del taglio del rating è legata alla peggiorate prospettive di crescita. Moody’s e Fitch hanno invece conservato la tripla A dell’Olanda, paese virtuoso ma caratterizzato da un’instabilità politica che ricorda l’Italia (cinque elezioni legislative negli ultimi dieci anni, due ogni biennio per le frequenti dimissioni prima della fine naturale del mandato). “Il Pil procapite – si legge nella nota di S&P – resta più debole di quello degli altri paesi a un simile livello di sviluppo economico”.

La stessa Standard and Poor’s eleva invece a “stabile” l’outlook della Spagna a seguito di un miglioramento progressivo dell’economia del paese, secondo quanto si legge in un comunicato dell’agenzia di rating pubblicato oggi. Con questa decisione, l’agenzia non conta né di alzare né di abbassare a medio termine il rating del Paese, che resta a “BBB-“. Fino ad oggi l’outlook della Spagna era “negativo”. Standard and Poor’s stima che la Spagna stia beneficiando di una progressiva ripresa economica, grazie alle esportazioni, associata a una serie di riforme strutturali e per il bilancio, e alle misure in atto nella zona euro.”
www.firstonline.info

Consulente aziendale. Head Hunting. Property Finder.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.