I privati investono nel mattone estero

La corsa all’acquisto di immobili all’estero non si ferma.

Il mattone estero, sta diventando la nuova frontiera dell’investimento immobiliare?

L’insopportabile pressione fiscale,l’incertezza su future probabili tassazioni e il clima di sfiducia stanno sempre più opprimendo il settore immobiliare italiano.

Il mattone è sempre stato il motore dell’economia italiana ma ad oggi è un motore senza benzina.

A questa critica situazione, si aggiungerà la revisione catastale in atto. Passeremo dai vani ai metri quadri e per molti proprietari si prospettano rincari ulteriori della tassazione.

Anche il decreto Sblocca Italia sembra non sortire gli effetti sperati dal governo. Si pensa, che solo in pochi beneficeranno della normativa e quei pochi saranno i costruttori e non il mercato immobiliare nel suo complesso.

I privati scappano dal mattone cercando di dismettere questo asset e sono praticamente introvabili nuovi acquirenti.

Parallelamente a questo scenario è in fortissima crescita l’investimento in immobili all’estero.

Si stima che ogni anno “esportiamo” una città delle dimensioni di Pisa e che nell’arco di qualche anno si arriverà alle dimensioni di Torino.

Dove acquistare un immobili all'estero

Il mattone estero,contrariamente a quanto potrebbe sembrare, diventa alla portata di chiunque. Le soluzioni sono praticamente infinite e i prezzi sono abbordabili anche da piccoli risparmiatori.

 

Si possono scegliere le gettonate capitali europee o le acque cristalline con spiagge bianche di qualche paradiso tropicale.

 

Scegli dove acquistare un immobile all'estero

Si può scegliere una destinazione per il ritorno reddituale oppure per goderne in determinati periodi dell’anno o addirittura per delocalizzare la propria vecchiaia.

La migliore modalità per valutare un eventuale investimento nel mattone estero è quella di affidarsi ad un Property Finder specializzato, affidandogli un mandato di ricerca più personalizzato possibile.

Il compito del Property Finder sarà proprio quello di evitare perdite di tempo e denaro al potenziale cliente, perché tutta la fase di scrematura e selezione fa parte del suo specifico compito. Al cliente verranno sottoposte pochissime soluzioni, talvolta anche una soltanto, ma con tutti i requisiti richiesti, nessuno escluso.

Non ci sono più alibi per non prendere in considerazione un investimento nel mattone estero.

Negli ultimi dieci anni il mondo si è ribaltato, molti equilibri si sono rotti, molte aperture ci sono state e il progresso unito alla tecnologia ha aperto nuove frontiere e nuove importanti opportunità di investimento. Rivedere i propri asset alla luce di tutto questo non solo è opportuno ma anche indispensabile.

 

Guido Bartolomei

 

 

 

 

Il Brasile e il mercato immobiliare

Perché parlo di Brasile e del mercato immobiliare?

Il Brasile è nel mio cuore.

Professionalmente, ho studiato approfonditamente il Brasile perché rappresentava la “B” di Brics.

Ho consigliato a molti clienti di investire parte dei loro asset finanziari  in Brasile già dal 2002, con conseguenti enormi soddisfazioni e ritorni economici.

Nella mia prima visita in Brasile, sono rimasto folgorato dalla bellezza di Rio de Janeiro.

Nella mia seconda vita professionale, ho amato e amo il Brasile, sia per motivazioni strettamente personali, sia perché, credo moltissimo nelle potenzialità di questo paese e nelle potenzialità del mercato immobiliare. Continua a leggere…

La Turchia è una meta ragionata, per investire in immobili all’estero

Nel 2003 il governo Turco, ha liberalizzato l’acquisto di proprietà da parte degli stranieri. Da allora, c’è stato un vero e proprio boom di compratori. La crisi mondiale, che di riflesso ha toccato anche la Turchia, ha reso le condizioni attuali, per un acquisto ancora più interessanti, visto che i prezzi sono calati di circa il 20% anche se,  pare essersi verificata una prima inversione di tendenza e si ipotizza che il calo possa essere riassorbito in 2 anniI prezzi, allettano molto i vicini europei ma anche i medio orientali.Con circa 50 mila euro si può acquistare un appartamento sul mare di 50 mq.Con 100 mila euro si posso acquistare villette proprio sulla spiaggia.

Continua a leggere…

Sai quanti Italiani hanno acquistato una casa all’estero nel 2013 ?

Sempre più italiani acquistano una casa all’estero (Scenari Immobiliari)

Finanzaonline.com – 14.1.14/11:21

Cresce la voglia di acquistare casa all’estero per gli italiani. Secondo l’ultimo report di Scenari Immobiliari sugli acquisti di case all’estero da parte di italiani, nel 2013 le famiglie nostrane hanno comprato oltre frontiera 42.300 abitazioni, con un incremento del 6,3% rispetto all’anno precedente. In un decennio questo mercato è più che raddoppiato e si prevedono circa 45 mila acquisti nel 2014. Tra gli europei, gli italiani sono i secondi acquirenti di immobili all’estero, dietro i tedeschi, ma davanti a inglesi e francesi.
Continua a leggere…

Casa all'estero

Mollare tutto e acquistare una casa all’estero sta diventando il sogno di molti.

Andare a vivere stabilmente in un paese diverso dall’Italia, purtroppo, sembra essere diventato un nuovo stile di vita in via di affermazione. Questa tendenza favorisce e incentiva l’acquisto di una casa all’estero.

In questi casi, una delle prime cose che si valutano dopo aver scelto la destinazione è l’acquisto di un’immobile.Sono decisioni che talvolta spaventano,anche perché ci portano molto lontano dalle nostre radici e dalle nostre abitudini.

C’è una buona notizia ! Continua a leggere…