Immobili in Croazia. Un sogno che può diventare realtà.

Investire in immobili in Croazia

Dopo mesi di contatti, approfondimenti, viaggi, trattative e accordi, sono in grado di presentarvi ufficialmente una nuova interessante area geografica nella quale, posso accompagnarvi ad investire in immobili:

La Croazia

Bandiera Croazia

Per farlo ho stretto accordi commerciali e di collaborazione con il numero uno del settore immobiliare Croato:

Amir Subasic

Amir Subasic
 

Ciao Amir,ci racconti qualcosa della tua terra di origine?

La Croazia, gode d’una posizione geopolitica ideale per raggiungere i mercati dell’UE e quelli dell’Europa sud-orientale. Sta’ diventando un paese sempre più importante dal punto di vista economico grazie alla stabilità politica e alla vicinanza geografica con molti paesi UE. Considerato che la Croazia è vicina all’Italia, questa può diventare zona preferenziale per la proiezione verso l’estero da parte delle aziende italiane. Con l’ingresso nell’Unione europea, la Croazia avrà modo di usufruire di ingenti risorse finanziarie, provenienti dai fondi strutturali dell’UE. Una recente Legge, offre attraenti misure d’incentivazione per gli investimenti. Le tante aziende straniere già presenti in Croazia, apprezzano la competenza, l’esperienza e la capacità di comunicare in più lingue del personale croato. Secondo un sondaggio del 2009, il 78% dei croati afferma di conoscere almeno una lingua straniera. Nella gran parte dei casi si tratta della lingua inglese.

Spiaggia Croazia

Perché investire in Croazia?

Per la sua ottima posizione geopolitica

La Croazia si trova al centro di un’area nella quale si affacciano Italia, Slovenia, Ungheria, Serbia, Bosnia, Erzegovina e Montenegro.

Per la sua moderna infrastruttura viaria

La Croazia, con infrastrutture stradali modernissime, autostrade, sei porti marittimi e sette aeroporti nazionali ed internazionali, offre grandi opportunità per il trasporto multimodale delle merci e per il flusso turistico.

Per le misure di incentivazione per gli investimenti

La nuova Legge  incentiva  fiscalmente le imprese che investono minimo 150.000 EUR e creano almeno 5 nuovi posti di lavoro e anche le micro imprese che investono 50.000 EUR e creano almeno 3 nuovi posti di lavoro. Alcune misure prevedono addirittura una riduzione dell’aliquota dell’imposta sul profitto del 100% per investimenti superiori a 3 milioni di EUR.

L’ingresso nell’UE

Con l’ingresso nell’Unione europea, la Croazia avrà modo di usufruire di ingenti risorse finanziarie provenienti dai fondi strutturali dell’UE.

Croati e le lingue straniere

Le tante aziende straniere già presenti in Croazia apprezzano la competenza, l’esperienza e la capacità di comunicare in più lingue del personale croato. Secondo un sondaggio del 2009, il 78% dei croati afferma di conoscere almeno una lingua straniera. Nella gran parte dei casi si tratta della lingua inglese.

Amir,ci racconti la tua storia professionale?

Dal 2001 mi occupo di immobiliare. La mia agenzia è stata riconosciuta come la miglior agenzia immobiliare in Croazia. Fino al 2007 vendevo immobili di lusso e grazie ai contatti raccolti negli anni, mi sono dedicato esclusivamente ai grandi progetti  (non solo immobiliari) sia in Croazia che in altre parti del mondo. Negli ultimi 10 anni sono stato intervistato in molti  programmi televisivi internazionali a proposito del mercato immobiliare di lusso e in questo modo mi sono guadagnato una importante reputazione, ottenendo contatti ancora più importanti. Sono stato intervistato in Francia da Chanall 4, in UK ”I want that house” produzione di BBC, Intervista presso BBC News at 10 (una delle trasmissioni più importanti, con 100 mil spettatori). Negli Stati Uniti sono stato intervistato dal conduttore Daniel Robb.

Tra i miei clienti vanto anche persone famose del calibro di Oprah Winfrey . Ho organizzato il primo seminario e workshop sul settore immobiliare a Dubrovnik. Ho partecipato a tantissimi work shops, seminari e fiere in tutta l’Europa sia come espositore indipendente e sia in collaborazione con la Camera di Commercio Croata.

Nel 2007 ho iniziato in Istria, con i miei tre partner, un progetto di 43 ville di lusso. Viste le numerose richieste il progetto si è evoluto in un resort di lusso. Ne è nato un club ristretto che consente l’utilizzo del resort soltanto ai membri. La seconda parte del progetto prevede la ricostruzione di un Castello che si trova nelle vicinanze. La terza parte, prevede la realizzazione di un altro bellissimo complesso di 59 ville di lusso con la possibilità di costruire un albergo 5 stelle e 2 marine da 150 posti ciascuna.

Dal 2010 mi occupo anche dell’organizzazione di eventi VIP. Ho sviluppato un programma appositamente progettato per personaggi VIP con lo scopo di assecondare i loro desideri e le loro richieste.

Nel 2011 sono stato invitato come ospite VIP al primo Business Forum a Sarajevo organizzato dalla banca BBI di proprietà delle banche di Dubai , Arabia Saudita e Qatar. Erano presenti i primi ministri, presidenti, sceicchi e proprietari delle più grandi società, del Medio Oriente.

Nel 2012 ho ricevuto una proposta di rappresentanza per tutta la Croazia dall’azienda americana VIP First Class di Los Angeles, con la sede a Beverly Hills ( www.vipfirstclass.com ). Nell’Agosto 2014 sono stato promosso come uno dei direttori della VIP First Class. Questa società nel 2014  ha ricevuto a Manila il riconoscimento come la migliore agenzia del suo genere nel mondo .

Dal 2007 sono presente anche sul mercato Albanese. Ho contatti con tutte le istituzioni e partecipo ai progetti e agli appalti nel settore eolico,idrico, solare, petrolifero, edile, minerario e turistico marittimo. A Tirana, ho una società di consulenza che mi consente di ottimizzare i tempi tecnici nel 90 % delle gare di appalto. Per l’investitore questo significa risparmiare tempo e denaro. A Tirana sto seguendo un grande progetto commerciale e residenziale che attualmente e’ il più grande in Europa. Si trova nel centro di Tirana e si sviluppa su oltre 300.000 m2 .

Ho buoni rapporti a con il governo Croato, Albanese, del Montenegro, della  Macedonia , di Israele , di Malta e della Repubblica Dominicana, oltre che, con le comunità locali, che a volte sono più importanti dei governi stessi, perché indipendenti .

Dal 2012 sono partner strategico della Società Asetreal in UK che si occupa esclusivamente della vendita di hotel e resort in tutto il mondo. (www.asetreal.net)

Sto’ preparando un grande summit internazionale che si terrà a Dubrovnik con la partecipazione di tutti i paesi della regione.

Esiste una comunità Italiana in Croazia?

Si, ci sono a Zara, Zagabria, Fiume, Pola e Spalato

La crisi economica che ha colpito l’euro-zona,quanto si è sentita in Croazia?

La crisi economica in Croazia non ha niente a che fare con la crisi iniziata nel 2008 negli Stati Uniti e che si e’ trasferita poi in Europa. La crisi in Croazia è iniziata nel 2007, principalmente a causa dell’impennata del debito pubblico per la costruzione dell’autostrada e per la corruzione politica, che è presente in Croazia come in tutta Europa e nel resto del mondo. Ci tengo a sottolineare che la mano d’opera croata e’ di qualità e costa molto meno.

 La Croazia ha una moneta differente dalla nostra. Pensi sia un vantaggio o un problema per un investitore ?

La Croazia ha la Kuna che è fuori dall’Euro zona. Tutti i paesi, con l’euro come valuta, hanno dei grossi problemi ad uscire dalla crisi. I paesi che hanno mantenuto la loro moneta sono molto più concreti.

Dal tuo punto di vista, quali sono le carte vincenti del mercato immobiliare Croato ?

Il turismo porta il maggior profitto con un ritorno nel breve periodo. L’investimento nel turismo di qualità è il segmento più richiesto e l’offerta attuale è ampiamente migliorabile. Le risorse naturali come i parchi nazionali (Laghi di Plitvice, Krka, Skradin, montagne, ecc. ), attirano sempre più turisti, che provenendo da tutto il mondo, non si accontentano soltanto della costa ma ricercano una vacanza più attiva e dinamica. Le possibilità sono tantissime, si può fare rafting e trekking, si possono organizzare battute di caccia o di pesca ci sono percorsi per  fuoristrada o piste ciclabili. Il turismo nautico è inevitabilmente uno dei punti di forza della  Croazia grazie alle 1800 isole che compongono il suo arcipelago e che rappresentano un vero paradiso per gli amanti del mare e della nautica.

Arcipelago

Il turismo di lusso è il più ricercato, ma l’offerta di hotel, ville di lusso o resort non è ancora sufficiente e strutturata per soddisfare l’offerta. Ogni anno, arrivano sempre più personaggi del mondo dello spettacolo, ricchi uomini d’affari e proprietari di  grandi aziende mondiali, che non trovando alloggi adeguati, soggiornano sui loro yacht privati o su quelli presi in affitto. Altro aspetto, che rende molto attraente la Croazia agli occhi degli investitori internazionali è il basso livello di criminalità. La Croazia uno dei paesi più sicuri dell’area UE.

Come è stato l’andamento dei prezzi degli immobili negli ultimo 10 anni ?

Dal 2002 in Croazia c’e stato un boom di prezzi soprattutto nelle zone di Dubrovnik, Spalato e Abbazia. Con l’inizio della crisi le vendite sono diminuite del 90%, i prezzi si sono stabilizzati e in alcuni casi addirittura sono diminuiti fino al 30%. Questo è un momento particolarmente conveniente per acquistare un immobile a prezzi scontati.

Quale zona geografica della Croazia è la migliore per un investimento immobiliare ?

La zona più attraente per investire è l’Istria, chiamata anche la Toscana Croata, poi la contea di Zara e di Spalato. La Slavonia (che prima della guerra chiamavano “il granaio d’Europa“) e ancora troppo trascurata. La Slavonia si trova nella parte settentrionale della Croazia, confina con l’Ungheria ed conosciuta anche con il nome “diamante grezzo“. E’ una zona della Croazia molto fertile, pulita ed ideale per la produzione di grano e per gli allevamenti di bestiame. La Croazia è sicuramente tra i primi cinque paesi dell’Unione europea per la qualità del cibo, ma a causa della mancanza di finanziamenti, è difficile conquistare altri mercati nonostante la potenzialità. E’ noto, soprattutto in Italia, che la Croazia e’ uno dei più grandi produttori di legno e principalmente di legno di quercia.

Che rendite si possono ottenere affittando il proprio immobile?

Dipende dal tipo di proprietà e dalla zona. L’affitto più alto si ottiene in Istria, proprio per la vicinanza a Italia, Austria, Slovenia, Germania e Svizzera. In Istria ci sono delle bellissime ville con piscina. Devo sottolineare che l’interno dell’Istria e’ quasi più interessante rispetto alla costa, perché ci sono tantissime attività culturali, sportive e gastronomiche che i turisti amano scoprire. La stagione turistica dura quasi tutto l’anno a causa della vicinanza e dei buoni collegamenti con i paesi dell’UE. Il costo medio per  l’affitto di una villa con 3 camere da letto e con piscina, è di 300 euro al giorno e i contratti di affitto sono generalmente su base settimanale. Fuori stagione l’affitto è di circa 200 euro al giorno mentre sale a 400 euro in alta stagione. Se la villa è moderna e arredata in modo lussuoso l’affitto può arrivare fino a 1.000 euro al giorno. Sono a disposizione dei clienti che affittano ville lussuose, anche  servizi aggiuntivi, come uno chef privato, noleggio di auto di lusso e yacht. I prezzi di affitto di queste ville sono generalmente gli stessi in tutta l’area del mare Adriatico, anche se dobbiamo considerare che la stagione turistica in Dalmazia è breve e quindi il ritorno dell’investimento è da considerarsi più lungo termine. La zona meno conveniente per gli investimenti è Dubrovnik. La stagione turistica dura 3-4 mesi, i prezzi degli immobili sono alti e i terreni edificabili sono i più costosi della Croazia. A Dubrovnik sono molto redditizi gli alberghi a 5 stelle che normalmente hanno il più alto livello qualitativo della Croazia e dove è possibile organizzare importanti conferenze internazionali tutto l’anno. Gli investimenti in appartamenti sono interessanti se parliamo di residence che offrono anche servizi di comfort come piscine, palestre e spazi benessere.

Pozza Croazia

Ringrazio Valentina per il lavoro, il tempo dedicato e la pazienza a coordinare gli incontri, le trattative e le traduzioni.

Un ringraziamento particolare ad Amir per la disponibilità e la professionalità dimostrata.

Guido Bartolomei

  1 Comment

  1. Ante Bajic Tomasovic   •  

    Egregi Signori,

    Ho bisogno di un intermediario per la vendita di immobili.
    Ho bisogno di un mediatore per trovare investitori.

    Ho un terreno di 65.000 m2, la città di Trogir, in Croazia.

    Il piano di attuazione è impostato scopo – agriturismo.

    Il permesso di costruire un albergo, castello o più ville.

    Location e composizione del terreno , danno la possibilità di produrre – vino medicinale.!

    Tutti insieme, in ogni modo, è grande.

    Distinti saluti, Ante Bajic Tomasovic, proprietario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *